Iwata Custom micron B

Sezione dedicata ai quesiti tecnici sull'aerografo, manutenzione, elaborazione ecc.
Avatar utente
axlrio72
Messaggi: 185
Iscritto il: 07/02/2019, 14:54
Località: La Loggia

Iwata Custom micron B

Messaggio da axlrio72 »

Ciao a tutti...
ho bisogno di un aiuto, alla fine ho preso nuovo un CM-B nuovo... e volevo smontare la testa, la parte grande quella che ha i tre forellini, per pulirlo meglio...non c'è verso di farla venire, ho già fatto due segnetti sulla nicheatura della zigrinatura e non ci sono riuscito :-( :-( :-(
ho messo un poco di svitol... neanche....

help..come faccio a farla venire via senza segnarla e rovinarla

grazie a tutti
ciao
Avatar utente
Carlitos
Messaggi: 274
Iscritto il: 07/02/2019, 23:13
Località: Cosenza

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da Carlitos »

Lo stesso problema lo avevo avuto pure io la prima volta che smontai il gruppo puntale.
Anche io stupidamente rovinai un pochino in prossimità della zigrinatura, logicamente il dare dello stupido riguarda solo me non fraintendermi :-)
Nel mio caso sono stato stupido poichè ho utilizzato il morso della pinza metallica nudo e crudo sulla zigrinatura in questione.
Nonostante sapessi che alla prima svitatura non và mai fatto poichè con tutti gli altri aerografi ho sempre rivestito la zona in questione con una
strisciolina di nastro telato grigio, non sò se è il nome corretto comunque è un nastro dallo spessore importante che non mi ha mai fatto rovinare gli
altri aerografi. Andrebbe comprata la pinza che iwata vende e che ha il morso in mateiale plastico, fatta apposta per questo uso ma come ben si può
intuire non la regalano ed ogni accessorino atto alla manutenzione se comprato col loro marchio costa un botto. Non ho mai guardato se si trova di altra marca.
Nella serie custom micron, almeno i miei, ho sempre notato che la prima volta nello svitare il puntale ci vuole più forza del solito, suppongo sia per via
di una qualche pasta sigillante che mettono dalla poduzione.
Ad ogni modo l'unico consiglio che posso darti io è di ricoprire bene la zigrinatura con un qualche pezzo di nastro che abbia uno spessore tale da non permettere
al morso dell'eventuale pinza che adoperi di rovinare ulteriormente. Fai una prova magari su un qualche altro corpo metallico, se non lasci segni allora procedi sull'aerografo con una presa decisa che riguardi solo la zona zigrinata e piccoli movimenti a svitare.
Avatar utente
axlrio72
Messaggi: 185
Iscritto il: 07/02/2019, 14:54
Località: La Loggia

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da axlrio72 »

Grazie Carlitos...
io per ora ho solo grattato un poco poco... ho provato mettendo della gomma spessa ma scivola, magari devo provare con della plastica mediamente dura che si "incastri" nella zigrinatura.. è veramente duro da far venire e fare danni è un attimo :-(

Grazie.. faccio passare qualche giorno e poi ci riproverò... la gatta furiosa fa i gattini ciechi.

Peraltro vi racconto la mia disavventura:
Sono andato a prendere l'aerografo dopo natale in negozio da un rivenditore ufficiale Iwata, lo apro, lo ammiro acquisto e torno a casa tutto contento.
Arrivato a casa sotto la luce dello studio mi accorgo che a metà della coppa colore nella zona posteriore c'è una striscia di 2-3 mm di altezza per metà della coppa tutta opaca e ruvida.

Chiamo il negozio, glielo riporto... e mi dicono che so lo faranno sostituire in casa madre (è qui a Torino), stupidamente non ho fatto foto sicuro che Iwata fosse una garanzia.
Dopo una settimana torno in negozio... me lo consegnano dicendo che in casa madre hanno detto che è normale, che son tutti così e che me lo hanno sistemato il meglio possibile.

Risultato.. tutta la coppa "graffiata" con la paglietta scotch brite per togliere la zona ruvida,mi chiamano il tipo della Iwata e lui continua a dirmi che sono tutti così e che è normale... che mi hanno ancora fatto un favore a "sistemarmela"... potete immaginare la delusione.

Per fortuna il negoziante è stato correttissimo e me lo ha fatto dare indietro, ma so che è ancora in ballo con la casa madre per farselo sostituire.. anche perché adesso, con tutta la coppa graffiata, secondo me è invendibile.

Risultato alla fiera di Verona c'era lo stand ufficiale Iwata e ne ho comprato uno li... anche questo non "perfetto"... in fondo alla coppa ha una leggera velatura della nichelatura.. tutto sommato accettabile, ma comunque non assolutamente perfetto.. adesso ho lucidato con un minimo di pasta ed è migliorato ulteriormente.

Ma a voi è mai capitata una cosa del genere ?? ... io sono rimasto malissimo.... okkio quando acquistate.
Avatar utente
Carlitos
Messaggi: 274
Iscritto il: 07/02/2019, 23:13
Località: Cosenza

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da Carlitos »

Ho già da qualche anno l'aerografo in questione e quindi non mi ricordo bene in che condizioni stava quando l'ho ricevuto, però, appena finito di leggere la tua vicenda sono andato a controllare. Mi ricordavo che non presentava difetti e dopo aver controllato confermo che non c'è quanto hai descritto, se pure utilizzato, in verità non moltissimo poichè la maggior parte delle poche volte che ho aerografato fin ora ho sempre prediletto il micron cm c2 plus in concomitanza dell'eclipse ed anche il micron olympos, comunque, pur non essendo appena uscito dalla scatola l'interno della coppetta è in ottimo stato. Certo si vede in fondo qualche piccolo segno che credo sia fisiologico alla lavorazione ma nulla di simile alla tua descrizione.
I miei aerografi iwata li ho presi tutti online e tutti dallo stesso fornitore, anzi solo l'eclipse lo presi di persona a torino da un noto negozio che ormai non è più in attività. Mi ricordo che appena ricevuti presentavano tutti la scatola esterna sigillata con l'adesivo, ora sò bene che non è il top della garanzia poichè si tratta di normalissimo nastro trasparente però ciò che voglio dire è che appena comprato un aerografo dal prezzo importante come questi in oggetto si dovrebbe esser certi che ad aprirli per la prima volta dopo l'inscatolamento in fabbrica siamo noi acquirenti, perchè poi dopo quando capitano queste cose viene sempre il dubbio che magari possa esser stato chessò adoperato in qualche dimostrazione e di seguito rimesso nel circuito commerciale. Ad esempio l'olympos che presi usato aveva sulla sua confezione una sorta di sigillo adesivo posto a tener chiusa la custodia, anche qui non dico che non si potesse staccarlo per poi riapplicarlo ma almeno non si trattava di banale nastro adesivo. Ad ogni modo tutto ciò per dire che di storie simili alla tua ne ho sentite molte e purtroppo non sempre la casa madre si comporta come ci si aspetta, soprattutto alla luce del vanto che esprimono per i loro prodotti e specie per questi di fascia alta. Comunque se ti può confortare sappi che anche qualora dovesse perdere la cromatura internamente alla coppa colore continuerà a funzionare come solo i micron e pochi altri fanno, giusto nella fase di pulizia noteresti qualche problemino ma tutto sommato non da doverlo considerare danneggiato. Logicamente non in pochi giorni di normale utlizzo e non sempre accade :-)
Avatar utente
fish99
Messaggi: 181
Iscritto il: 06/02/2019, 15:09
Località: AnzolaEmilia(Bo)

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da fish99 »

il mio micron cmc plus da 0.18 ha circa 9 anni e quest'anno ha incominciato a perdere la cromatura ma funziona comunque bene :)
Avatar utente
axlrio72
Messaggi: 185
Iscritto il: 07/02/2019, 14:54
Località: La Loggia

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da axlrio72 »

ciao... si anche il CM-C che ho comprato usato ha la cromatura un pò consumata... ma ci sta, il colore tende a scivolare meno bene ma funziona benone, addirittura il primo CM-C che ho comprato è proprio molto molto usato.. ma il funzionamento è molto buono.
So anche io che quella opacità e ruvidità mi avrebbe dato pochi problemi

Il punto è che se uno va dal rivenditore ufficiale Iwata e lo compra nuovo.. per una cifra non proprio esigua... e visto che è pubblicizzato come il meglio del meglio.... allora pretendo che sia perfetto....

il secondo perfettissimo comunque non è... ma mi son comunque accontentato, il primo era bruttino appena aperto, dopo la loro "lucidatura" tutto graffiato era indecente.

Le scatole comunque erano nuove, il primo mi hanno detto di averlo aperto loro, il secondo hanno tagliato l'adesivo davanti a me. sigh...

P.S. Peraltro comunque nel passaggio da 0.23 a 0.18 sto tribolando parecchio, specialmente il nero dopo un paio di minuti inizia a sputacchiare e mi fa impazzire.. cosa che con lo 0.23 succedeva molto meno...

colori etac PS o acrilik ink di liquitex... stessa storia :-(

Avete qualche consiglio particolare ???
Avatar utente
Carlitos
Messaggi: 274
Iscritto il: 07/02/2019, 23:13
Località: Cosenza

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da Carlitos »

Aspettavo che lo facessi presente :-)
Ci sono passato anche io e ti assicuro che non credo di sbagliare nel dirti che è del tutto normale che accada, almeno credo lo è per chi aerografa come me, e suppongo anche te, con una esperienza di non alto livello.
Sulla carta fra 0.23 e 0.18 la differenza può sembrare esigua ma nella realtà dei fatti non lo è di conseguenza dovrai abituarti ad una del tutto diversa concezione di come diluisci il colore e della pressione impiegata.
Le prime volte che ho usato lo 0.18 ho fatto una faticaccia enorme, ti giuro pensavo di essermi dimenticato tutto ciò che avevo imparato e la fustrazione per non riuscire ad aerografare allo stesso livello di come facevo con gli altri aerografi era tanta. Se poi ci aggiungi che mi ci trovavo pure scomodo nel manovrarlo poichè con l'indice andavo sempre ad impattare con lo spigolo di quella sorta di sbavatura sul bordo della coppetta, beh insomma mi stavo pentendo di averlo comprato. Poi però come sempre vale la regola del prova e riprova finchè non trovi anche per lui il giusto compromesso quindi l'unico consiglio che posso darti è di approciarti a lui non con le stesse regole che hai stabilito rispetto al cm c. Con questo devi diluire di più e reimparare ad aerografare con pressioni minori relative pure alla distanza fra l'ago ed il supporto, cosa che poi può anche variare a seconda dei diversi supporti in termini di assorbenza. Tanto i colori che hai nominato sono buoni colori e possono sopportare un buon grado di diluizione. Vedrai che si tratta solo di prenderci mano :-)
Avatar utente
axlrio72
Messaggi: 185
Iscritto il: 07/02/2019, 14:54
Località: La Loggia

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da axlrio72 »

capito... grazie 1000 per i consigli...

io il B invece l'ho comprato anche tanto per le dimensioni, io ho le mani abbastanza piccole e il C lo trovavo pesante..

ho già abbassato la pressione... adesso lavorò sulla diluizione...

grazie ancora
Avatar utente
aeropenna
Messaggi: 286
Iscritto il: 02/01/2019, 17:37
Località: fano (pesaro)
Contatta:

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da aeropenna »

nel mio piccolo, provo a dare qualche suggerimento, comunque, anche a parità di attrezzatura, ogniuno di noi, agisce in modi diversi.
Il cm-c plus, lo uso molto poco, ma il mio sb è la stessa macchina, solo con diversa coppa colore. di problemi ne ho avuti poco, e comunque
ricordo che bianco, nero, marrone....sono sempre più "tosti" a confronto con altri....dipende dal pigmento. ...poi i PS sono in generale più "tosti", perchè devono aggrapparsi a supporti non cartacei. ...una buona sbattuta del flacone può aiutare, una buona miscelata nella coppa colore anche....pressione
d'aria almeno a 2bar.........se hai un medium per diluizione qualche goccia non è male, aiuta la fuoriuscita, ma abbassa il tono di colore, quindi più passate per ottenere il tono voluto. tieni i flaconi sempre a testa in giù, male non fà!!!!
gli occhi vedono solo ciò che è limitato, guarda con il tuo intelletto, e imparerai come si vola
Avatar utente
axlrio72
Messaggi: 185
Iscritto il: 07/02/2019, 14:54
Località: La Loggia

Re: Iwata Custom micron B

Messaggio da axlrio72 »

grazie Aeropenna.... quindi sui due bar ???
con il C uso anche io una pressione simile, poi leggendo le istruzioni del B davano fra 12-15 PSI, quindi intorno a 1bar e ho abbassato...

a a questo punto torno su di pressione...

provo e riprovo... come dice Carlitos...grazie
Rispondi